Post in evidenza

Stile e hairstyle a Monza: i tuoi capelli dicono qualche cosa di te?

July 30, 2016

 

 

Prima di spiegarti il perché di questa domanda faccio una premessa …

Lo stile non è solo una questione che riguarda il modo in cui porti i

capelli e l'abito che indossi.

Lo stile è dettato anche dal modo di essere e di fare.

Dal tuo atteggiamento.

Dal modo che hai di ascoltare gli altri e di comunicare le tue idee.

Secondo me lo stile è come un puzzle … e se sarai capace di rendere

ogni pezzo unico non sarai mai fuori moda.

 

Dopo aver condiviso con te questo concetto ecco di nuovo la domanda:

I tuoi capelli dicono qualche cosa di te?

Te lo chiedo perché credo non sia abbastanza avere un bel taglio. Un

bel taglio di capelli non riuscirà ad esaltare la tua unicità.

 

Al contrario … riuscirà a farlo perfettamente un taglio che, oltre ad

essere bello e perfettamente eseguito, “racconterà” qualche cosa di te.

E se questo taglio dovrà raccontare qualche cosa di te, dovrai aiutare il

parrucchiere al quale hai deciso di affidarti.

Non pensare che sia lui, da solo, a dover trovare lo stile giusto per te.

 

Scommetto che ora stai pensando questo:

Ma scusa!!! Non sono io che mi taglio i capelli! Sarà compito del

parrucchiere, che è un’artista, trovare il taglio più giusto per me!

In realtà … NO!!! A meno che non vi conosciate da tempo e anche in quel

caso avrei qualche cosina da dire.

Scusa se sono cosi categorico, ma ora ti spiego perché questa parte non

spetta solo a lui.

 

Prima di tutto, se un parrucchiere pensa che essere un’artista significhi

dare sfoggio della sua bravura con le forbici senza prima aver ascoltato,

dialogato, consigliato e definito quello che c’è da fare per soddisfare i

bisogni della persona alla quale sta per tagliare i capelli. Beh, lascia che ti

dica un cosa. Quello non è un’artista … è un minchione!

 

Mettiamo il caso che non ti trovi di fronte ad un minchione, ma ad un

professionista serio. In questo caso dovrai rispondere a qualche

domanda. Domanda che il parrucchiere, se è un professionista serio, ti

farà per cominciare a capire chi sei … cosa ti piace … cosa ti ispira … cosa

ti appassiona. Che tipo di immagine vuoi dare di te. Che tipo di rapporto

hai con i tuoi capelli.. come li curi… quanto tempo sei disposta a

dedicargli.

 

Insomma, non potrà fare tutto da solo. Queste domande sono

fondamentali per far si che il parrucchiere in questione non cada

nell’errore più comune, e cioè fare quello che piace a lui invece di quello

che definirà e valorizzerà il TUO STILE.

 

Ecco quindi che il modo migliore per cominciare a definire il tuo taglio di

capelli e di conseguenza valorizzare il TUO STILE è farsi qualche domanda

… tipo queste:

1-Cosa ti appassiona?

2-Come vuoi sentirti grazie ad un taglio di capelli?

3-Che tipo di immagine vuoi dare di te?

4-Che tipo di rapporto hai con i tuoi capelli, come li curi e quanto tempo

sei disposta a dedicargli?

 

Mi sa che ora c’è una vocina dentro di te che dice:

Tutto qui? Mi vuoi dire che per arrivare a definire e valorizzare il mio

stile, esaltare la mia unicità e di conseguenza essere pienamente

soddisfatta del mio taglio di capelli devo rispondere a queste

domande?

La mia risposta è … ASSOLUTAMENTE SI!!!

Ti sembra troppo facile?

Se ti sembra troppo facile tieni presente che la semplicità e la chiave della

brillantezza.

E questo non lo dico io ma Bruce Lee!

 

Dopo questa perla del grande maestro di arti marziali

cercheremo, insieme, di capire meglio come far “funzionare” queste

domande e per farlo ci faremo aiutare  dall' immagine che c'è all'inizio, sotto il titolo di questo post.

 

Il tamarro che affumica la signorina sono io (nella foto in alto).

 

La signorina è Chiara, una mia cliente.

 

Partiamo da me:

Una mia grande passione (domanda 1) è la musica. I miei generi preferiti

sono il rock, il metal e il punk. Tutti e tre hanno in comune la ribellione

verso le regole inutili, verso il potente di turno che impone la sua legge.

Io ci vado a nozze con la ribellione verso il potente di turno. Allora potrei

farmi un taglio che dice questo. Perciò, lati rasatissimi (molto punk) e

parte superiore lunghissima (molto metal).

 

Ho risposto solo alla prima domanda (cosa ti appassiona?) e praticamente

ho già definito parte del mio taglio di capelli. In più la risposta alla

domanda 1 mi porta ad aver parzialmente risposto alla domanda 3 (che

tipo di immagine vuoi dare di te?). Già, perché l’immagine che voglio dare

di me è quella di uno che non scende a compromessi e che non sopporta

chi giudica il diverso.

 

Ora mi chiedo, quanto tempo voglio dedicare ai miei capelli? (domanda

4).

La risposta è:

il minor tempo possibile!

Rasato ai lati e lunghissimo nella parte superiore è un taglio gestibile in

pochissimi minuti? Assolutamente si perché ho sempre la possibilità di

legarli.

Mi sa che ci siamo, questo taglio punk/metal fa proprio al caso mio!

Dice qualche cosa di me e non devo andare in sbatta per sistemarlo dopo

lo shampoo.

 

In più, anni fa (nel periodo più punk della sua cariera) lo portava anche

J.AX che per me era un mito e faceva della musica che mi appassionava di

brutto.

E poi mi farà sentire a mio agio, che per me è molto importante.

Non male, ora posso andare dalla mia parrucchiera di fiducia con le idee

un bel po’ più chiare su quello che voglio.

 

Ora parliamo di Chiara:

Chiara il giorno che questa foto è stata scattata si è esibita assieme alla

sua band (KNKproject) in una manifestazione musicale parecchio

importante.

In fase di consulenza ho deciso insieme a Chiara quale dovesse essere il

suo stile per un evento così importante.

In questo caso è stata la risposta alla domanda 3 (che tipo di immagine

vuoi dare di te?) la più importante, quella che ci ha guidato verso il

risultato finale. Chiara ha risposto così:

L’immagine questa volta deve spaccare tutto!!!

Dovrà essere tanto aggressiva quanto seducente ho pensato io.

Mentre mi dimeno sul palco avrò bisogno di sentirmi a mio agio e il mio

stile dovrà riflettere me e la mia musica aggiunge Chiara.

 

Dopo queste valutazioni fatte insieme è stato molto più semplice arrivare

a capire che un taglio lungo (seducente), con una frangia netta

(aggressiva) ed un colore particolare e misterioso (tanto quanto Chiara e

la sua musica) ci avrebbero portati allo stile che vedi nella foto e che

senza ombra di dubbio … SPACCA TUTTO!

 

Dopo questi 2 esempi comincia ad esserti chiaro quanto può rivelarsi

importante rispondere a qualche domanda per arrivare ad avere uno stile

che dica qualche cosa di chi sei e che ti aiuti ad essere come vuoi?

Se stai pensando che questo non sia sufficiente perché il taglio di capelli

deve tenere conto anche della morfologia del viso come il colore

cosmetico deve tener conto del tuo colore di pelle e occhi, la mia risposta

è:

Certo che si, hai perfettamente ragione!

Ma queste valutazioni da sole, ti porteranno ad avere un taglio che ti sta

solo bene!

Invece, le stesse valutazioni morfologiche abbinate alle domande/risposte

che abbiamo visto prima ti porteranno ad avere un taglio che oltre a starti

bene, valorizza il TUO STILE!

 

Perciò, quello che ti suggerisco di fare prima di recarti dal tuo

parrucchiere di fiducia è di concentrarti sulle domande che ti ho fatto e

cominciare ad immaginare le risposte … vedrai che tutto sarà più semplice

sia per te che per lui.

 

 

A presto… CIAONE!!!

 

 

 

Please reload

COME FARE PER AVERE CAPELLI FACILI DA GESTIRE

July 13, 2020

1/4
Please reload

Post recenti
Please reload

FOLLOW US
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon